ANCONA – La Regione Marche ha destinato 24 milioni dei fondi europei per premiare e sostenere il processo di fusione e razionalizzazione del sistema dei Confidi delle Marche.

“Un intervento che si inquadra nell’ambito delle azioni attuate per rafforzare il sistema delle garanzie pubbliche per favorire l’accesso al credito delle piccole e medie imprese marchigiane – chiarisce l’assessora alle Attività Produttive, Manuela Bora – Le risorse alimenteranno un fondo rischi per operazioni di garanzia a supporto dei finanziamenti delle pmi”.

La dotazione è costituita da 15 milioni di fondi ordinari del Por Fesr Marche 2014/2020 a cui si aggiungono 9 milioni di risorse addizionali Fesr assegnate dall’Unione europea alla Regione Marche a seguito degli eventi sismici del 24 agosto e del 30 e 31 ottobre 2016. Il bando pubblico, per la concessione dei contributi, sarà presentato dalla Regione il 30 ottobre prossimo.

(Letto 66 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 66 volte, 1 oggi)