CASTEL DI LAMA – Blitz dei carabinieri nel fine settimana.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montegiorgio e quelli della Stazione di Villa Sant’Antonio di Castel di Lama, a conclusione di delicati e prolungati servizi di indagine, sono intervenuti, fermando ed identificando un macedone, 40enne artigiano residente del luogo.

Era ricercato per un mandato di cattura internazionale emesso dalle Autorità del suo paese d’origine, perché riconosciuto colpevole di un sequestro di persona commesso in Macedonia nel 2009 e condannato ad una pena detentiva di due anni e sei mesi.

L’uomo è stato quindi rinchiuso nel carcere di Ascoli Piceno in attesa dell’estradizione.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 631 volte, 1 oggi)