TRICASE – Arriva nella trasferta più lunga – in termini di tempo – della stagione, la prima vittoria esterna della M&G Videx Grottazzolina, che contro l’Aurispa Alessano dell’ex Tomassetti fa bottino pieno portando a casa tre punti che valgono – almeno momentaneamente – il secondo posto in classifica nel Girone Bianco.

Nella sesta giornata di campionato, Ortenzi conferma la sua formazione tipo, con Cecato in cabina di regia opposto a Morelli, gli schiacciatori sono Richards e Vecchi, i centrali Salgado e capitan Fiori, i liberi “in alternanza” Calistri e Jacopo Brandi, rispettivamente per le operazioni di ricezione e di difesa. Risponde coach Tofoli con la diagonale palleggiatore-opposto composta da Alberini e Culafic, in banda Lazzaretto e Lipinski, al centro Tomassetti e Usai, libero Bisci.

Inizio in equilibrio per le due formazioni, che rimangono punto a punto fino al break di 3-0 realizzato dai padroni di casa (7-5). Il servizio del solito Cecato riporta però subito la situazione in parità sul 7-7, quindi si procede a colpi di minibreak, sorpassi e controsorpassi, con la Videx che cerca a più riprese di scappare e Alessano sempre pronta a riprenderla, il più delle volte a muro. Vecchi dai 9 metri scava il solco con due ace consecutivi e porta i suoi avanti 18-21, costringendo Tofoli a spendere il suo secondo time-out. L’allungo arriva su un pesante errore dei pugliesi, che non si intendono e mancano il terzo tocco (19-23), quindi è Morelli a trovare il punto del set point: capitan Fiori sfrutta la prima occasione, direttamente dal servizio, 19-25 Videx.

Parte bene la Videx nel secondo set, volando subito sul 3-6 grazie all’attacco in pipe di Jordan Richards. Il servizio di Cecato continua a risultare pungente per i padroni di casa, e Morelli può allungare (5-9), ma la reazione dell’Aurispa non si fa attendere e complice un attacco out di Morelli, Tomassetti e compagni possono tornare a contatto (13-14). La Videx comincia a crescere nel fondamentale più “insolito”, quello del muro: prima è Fiori a sbarrare la strada a Lipinski (15-18), quindi tocca a Richards mettere la firma sul block che significa +5 (17-22). L’Aurispa si dimostra però squadra molto ostica e, spinta dal suo pubblico, mette a segno un secco break di 5-0 che riporta la situazione in parità a quota 22 (murato Morelli). Ortenzi usa entrambi i suoi time-out in questa frazione di gioco, ma al rientro in campo Usai trova l’ace del sorpasso. Si va ai vantaggi, dove la Videx si gioca la carta Minnoni: scelta azzeccata, perché il servizio float dell’opposto montegiorgese mette in difficoltà la ricezione avversaria e consente ai suoi di rimettere la testa avanti 24-25. Alessano annulla la prima palla set, ma la Videx capitalizza la seconda e chiude il set sul punteggio di 25-27.

Nel terzo parziale, lo strappo arriva di nuovo con un doppio ace di Riccardo Vecchi, per il +4 Videx (5-9). Alessano accorcia le distanze con Culafic per il 10-12 e continua a martellare al servizio con lo stesso Culafic e Lazzaretto, mettendo in difficoltà la ricezione grottese e riportandosi in parità sul 16-16 (murato Richards). I padroni di casa trovano poi il vantaggio, leggendo bene a muro il tocco di seconda di Cecato (20-19), e allungano fino al 23-19. Culafic in mani-out regala il set point ai suoi (24-20), Vecchi annulla il primo ma Culafic si ripete e con un altro mani-out chiude il set 25-21 e riapre il match.

E’ di marca alessanese l’avvio della quarta frazione, con i padroni di casa che si portano a condurre 5-2, quindi Richards si erge protagonista: l’australiano firma prima la parità a quota 5 (l’eccessiva esultanza gli causa anche un giallo), poi il +2 che restituisce tranquillità a tutta la formazione grottese. Prosegue, intanto, l’ottimo turno al servizio di Riccardo Vecchi, che con la sua continuità consente ai suoi di macinare gioco e guadagnarsi il massimo vantaggio sul 5-9. L’allungo ulteriore è opera del duo Salgado-Morelli a muro (6-12), ma Alessano si mantiene lucida e continua a marcare Morelli, conquistando così il -3 (15-18). L’opposto foggiano si vendica un attimo dopo, replicando con il muro del 15-20, Culafic e compagni proseguono la loro risalita e si riportano a -1 (20-21, ancora un muro, stavolta su Richards). Il finale però è tutto grottese, e il mani-out di Morelli da seconda linea chiude i giochi: 21-25, 1-3 Videx e primi tre punti conquistati lontano dalle mura di casa.

Una vittoria che, a prescindere dalla classifica, mette ancora una volta in mostra la tenacia della formazione grottese, capace di lottare e risalire anche nei momenti di difficoltà. Una vittoria di squadra, che infonde serenità ed entusiasmo ad un gruppo solido, che match dopo match continua a costruire le sue certezze e che non sembra avere alcuna intenzione di arrestare la sua marcia.

AURISPA ALESSANO – M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: 1-3 (19-25, 25-27, 25-21, 21-25)

AURISPA ALESSANO: Lipinski 11, Usai 7, Culafic 17, Lazzaretto 15, Tomassetti 6, Alberini 4, Bisci (L1) 58%, Cordano, Russo 1, Lugli. N.e.: Peluso, Morciano (L2). All1: Tofoli – All2: Bramato

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: Vecchi 17, Fiori 7, Morelli 20, Richards 18, Salgado 8, Cecato 3, Calistri (L1) 33%, Brandi J. (L2), Brandi N., De Fabritiis, Gaspari, Minnoni. N.e.: Pison, Romagnoli. All1: Ortenzi – All2: Cruciani

Arbitri: Stancati – Nicolazzo

Note: Alessano bs 10, ace 4, muri 15, ricezione 57% (prf 32%), attacco 44%, errori 25. Videx bs 21, ace 7, muri 13, ricezione 46% (prf 30%), attacco 26%, errori 29.

(Letto 48 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 48 volte, 1 oggi)