ASCOLI PICENO – La Regione Marche ha adottato un atto che apre un orizzonte europeo alla formazione regionale ai quasi 600 volontari impiegati nei progetti “non3mo” di Assistenza, Protezione Civile, Educazione e Patrimonio artistico culturale, che stanno dando un aiuto concreto alla ricostruzione non solo materiale ma anche delle relazioni, dei legami, dei servizi alle popolazioni delle aree terremotate.

Dal 6 al 10 novembre prossimi verranno replicate le giornate di servizio e formazione civica avviate a Camerino a luglio: in continuità con la positiva esperienza del precedente bando di Servizio Civile, i volontari impegnati nelle diverse sedi dei progetti “non3mo” si riuniranno in 8 aule formative dei Comuni di Macerata, Ascoli Piceno, Fermo e Ancona.

A questa formazione organizzata dalla Struttura Regionale per il Servizio Civile la Regione ha voluto dare un orizzonte europeo aderendo al progetto “DAI! – Dialogo Advocacy Innovazione”, nell’ambito dell’azione “chiave 3” del programma Erasmus Plus.

Il progetto “DAI!” nasce con l’obiettivo generale di favorire il dialogo strutturato e rafforzare la cooperazione tra giovani e decisori politici all’interno della regione Marche, per favorire iniziative di politiche basate sulla conoscenza delle esigenze e sulle proposte dei giovani. In questa prospettiva i giovani impegnati nei progetti di Servizio Civile “non3mo” saranno gli interlocutori privilegiati delle giornate formative organizzate secondo l’approccio del “dialogo strutturato”, raccomandato dall’Unione Europea. Per questi giovani le conoscenze acquisite, le attività realizzate e le relazioni avviate costituiscono una sperimentazione di cittadinanza responsabile.

I giovani del Servizio Civile vivono quotidianamente occasioni di dialogo, condividono storie e bisogni di persone e territori fragili da difendere e sostenere, riuscendo così ad intuire più facilmente di altri spazi e modi di innovazione. Le giornate, organizzate dalla Struttura Regionale per il Servizio Civile, saranno realizzate in collaborazione con l’Associazione VicoloCorto e la ONG belga ARS for Progress of People, partner del progetto.

(Letto 52 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 52 volte, 1 oggi)