AMANDOLA – Blitz antidroga compiuto nel pomeriggio del primo novembre.

I carabinieri di Amandola avevano fermato per un controllo un ragazzo di Ascoli: il nervosismo mostrato dal giovane ha insospettito i militari. E’ stata rinvenuta della marijuana. Dopo averlo segnalato alla Prefettura come assuntore, i carabinieri hanno cercato di comprendere chi fosse il suo fornitore.

Dopo qualche indagine sono riusciti a risalire, grazie alla collaborazione del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia ascolana, ad un altro giovane di Ascoli. Nonostante si trovasse agli arresti domiciliari, aveva proseguito a spacciare sostanze stupefacenti. In casa del ragazzo i militari hanno rinvenuto altra marijuana e 510 euro di banconote, provento dell’illecità attività.

Inoltre sono state ritrovate otto banconote false da dieci euro. Il ragazzo è stato arrestato per detenzione di droga a fine di spaccio e monete contraffatte. Sono stati disposi, in seguito, nuovamente i domiciliari.

(Letto 383 volte, 2 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 383 volte, 2 oggi)