ASCOLI PICENO – “Con riferimento al comunicato diffuso oggi dai gruppi organizzati della Curva Sud Rozzi che mi ha lasciato molto sorpreso, intendo respingere tutti i contenuti espressi, scritti ad arte per tentare di creare zizzania in una Società sana e forte, e intendo confermare la mia fiducia nella squadra e nell’organizzazione”.

Non si è fatta attendere la risposta del Patron Francesco Bellini alle critiche della Curva Sud dell’Ascoli.

“Dalla nascita dell’Ascoli Picchio ad oggi sono stati compiuti passi in avanti inimmaginabili: quando ho acquisito il Club non esisteva una squadra, non esistevano infrastrutture e l’Ascoli, come molti dissero quel 6 febbraio 2014, non aveva più dignità e immagine – ha affermato il presidente – In pochissimo tempo, mattone dopo mattone, abbiamo costruito una Società, solida e senza debiti, che oggi viene riconosciuta all’avanguardia da tanti; abbiamo realizzato un centro sportivo, il Picchio Village, abbiamo quasi tutti calciatori di proprietà, una squadra giovane che, secondo tanti addetti ai lavori, gioca un calcio che è uno dei migliori della Serie B”.

Bellini aggiunge: “Ciò vuol dire che prima o poi i risultati arriveranno. Tutti sappiamo cosa è successo nelle gare di Bari o Carpi, ma nei momenti difficili bisogna reagire e stare vicino ai nostri giovani calciatori. Questo è un gruppo che costituirà la base di una squadra che in futuro andrà molto lontano – prosegue il numero 1 della società – La politica e le chiacchiere, però, devono restare fuori dal calcio e, se qualcuno intende influenzare o cambiare le scelte della Società, può diventare, se vuole e ne è capace finanziariamente, azionista di maggioranza dell’Ascoli. Crediamo di aver fatto tanto per Ascoli e per L’Ascoli e non sono gli striscioni o le scritte a condizionare o a far cambiare il nostro modus operandi”.

“Resta da sistemare la questione Stadio, che abbiamo parzialmente ristrutturato per renderlo agibile, ma altre modifiche, come la sistemazione della Tribuna Ovest, sono subordinate alla stipula di una nuova convenzione con il Comune, com’è accaduto con altri Sindaci in altre città – afferma il Patron – Riguardo l’iniziativa #SOSAAA, in favore dei paesi colpiti dal sisma, i fondi raccolti fino ad oggi ammontano a 42 mila euro e sono depositati in un conto corrente dedicato e, appena i progetti dei tre centri ricreativi di Amatrice, Accumoli e Arquata saranno presentati ai rispettivi Sindaci, gli importi saranno erogati”.

Bellini dichiara: “Inoltre stiamo prendendo accordi con una delle più importanti squadre di Serie A per disputare, appena completata la Tribuna Est, un’amichevole ad Ascoli il cui incasso andrà ad incrementare il conto #SOSAAA”.

“Nel ribadire la fiducia totale nei confronti di tutti i membri dell’Ascoli Picchio per il lavoro eccezionale che stanno svolgendo e per la dedizione con cui operano, siamo consapevoli di quello che abbiamo compiuto in pochi anni e di quanto faremo in futuro – conclude il Patron bianconero – siamo aperti a suggerimenti concreti e costruttivi, ma nessuna azione come quella di oggi influenzerà le nostre decisioni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 363 volte, 4 oggi)