ROMA – “Entro la fine dell’anno contiamo di consegnare l’80% delle casette nella aree del centro Italia colpite dal terremoto”.

Lo ha detto il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli nel corso di un forum all’Ansa sottolineando che i ritardi che ci sono stati, sono dovuti ai problemi in fase progettuale, che spetta alle amministrazioni locali, e alle questioni relative all’urbanizzazione.

Borrelli ha poi definito “non normale” il fatto che dopo oltre un anno dal terremoto le case che hanno riportato solo lievi danni, vale a dire quelle classificate come ‘B’ non siano state riparate e che non siano nemmeno cominciati i lavori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 73 volte, 1 oggi)