ROMA – In controtendenza sull’inflazione a spingere il carrello della spesa è il rincaro record dei prezzi al consumo dei vegetali freschi del 12% nel confronto con l’anno precedente, rispetto al quale aumenta anche la frutta fresca del 4,9%.

Ad affermarlo è un’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat sull’inflazione ad ottobre che evidenzia gli effetti del clima impazzito in un autunno segnato da una storica siccita’ su cui si sono abbattuti violenti nubifragi che hanno colpito i raccolti.

“In questa situazione – sottolinea la Coldiretti – si sono inserite anche manovre speculative con un aumento della forbice tra prezzi alla produzione e prezzi al consumo. La situazione resta infatti difficile nei campi dove – conclude Coldiretti –spesso le quotazioni non coprono i costi per effetto delle distorsioni lungo la filiera”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 25 volte, 7 oggi)