SPINETOLI – Il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ha pranzato oggi 15 novembre alla Locanda del Terzo Settore  “Centimetro zero” di Spinetoli. Sono stati i ragazzi del centro diurno a fare gli onori di casa.

In occasione dell’assemblea per la nomina del nuovo segretario provinciale, ad Ascoli Piceno, insieme a una delegazione della Cgil, sono stati successivamente ospitati per il pranzo alla Locanda del Terzo Settore di Spinetoli.

I preparativi per i giovani del centro sono stati emozionanti, “erano stati avvisati della presenza di Susanna Camusso dal segretario uscente Paola Giovannozzi, – spiega Teresa Valiani, ufficio stampa della Locanda del Terzo Settore – quella visita ha suscitato emozione e impazienza tra i ragazzi”.

“I ravioli verdi al pistacchio e limone, il tortino di verza e il filetto alla mela rosa dei Sibillini hanno colorato la tavola della delegazione, – continua la Valiani – ma i toni più accesi sono arrivati dal piatto in ceramica donato a Susanna Camusso dai ragazzi del centro diurno e dalla presentazione di Marino che ha tenuto banco per tutto il tempo. Dopo il pranzo, il segretario generale si è intrattenuto con il personale della cucina e con i ragazzi, ‘scortata dal portavoce’ che ha descritto il lavoro di ognuno e presentato il progetto sociale. “Dottoressa – ha detto Marino alla fine suscitando una fragorosa risata – qui le persone lavorano, non stanno mica a pettinare le bambole!”.

Quest’espressione simpatica denota come sia possibile e concreta l’integrazione di ragazzi con alcune disabilità nel mondo del lavoro e della relazione sociale.

Il segretario generale Susanna Camusso si è complimentata con i ragazzi, per l’accoglienza e l’atmosfera rilassata e cordiale. La decisione di pranzare alla Locanda è stata presa anche per il progetto sociale, che coinvolge molti ragazzi e li aiuta a socializzare e a imparare una professione.

(Letto 239 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 239 volte, 1 oggi)