ASCOLI PICENO – I bianconeri domani scenderanno in campo al “Tardini” di Parma per affrontare i ducali con un unico obiettivo: uscire dal campo senza una sconfitta. Un periodo negativo che ha portato l’Ascoli all’ultimo posto solitario. Senza giustificazioni per assenze o infortuni, bisognerà trovare il bandolo della matassa altrimenti la situazione sarebbe ancora più critica. I tifosi non hanno mai smesso di sostenere il Picchio.

Il grido di battaglia arriva anche dai tifosi del gruppo di Lapedona e Altidona, che nonostante la distanza come tanti altri gruppi supporter della provincia e non solo, in questo caso del fermano sosteranno i bianconeri anche a Parma: “Ci teniamo tantissimo al Picchio, non molleremo mai siamo sempre presenti spesso anche in trasferta  – ci racconta Roberto Mecozzi – è bello stare insieme e seguire la squadra, l’euforia intorno alla città anche se è un momento difficile il nostro sostegno ci sarà sempre. Siamo in mezzo tra Fermo e San Benedetto del Tronto non è facile ma non molliamo mai. Questa è la vita del tifoso che non vive in città. Ora  stiamo fondando anche il fan club Orsolini. Abbiamo invitato lui e la famiglia a mangiare con noi, dovremmo presto riuscire a farlo.”

L’ex diabolico Giovanni Indiveri, portiere bianconero nella fantastica cavalcata della stagione 2001/20012 culminata con la promozione in serie B, scrive sul suo profilo Facebook: “Ascoli nel cuore, vedrai che ti risollevi, tifosi speciali sempre nel mio cuore”

(Letto 335 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 335 volte, 1 oggi)