FERMO – La Giunta regionale ha approvato lo schema di convenzione con la Provincia di Fermo e il Comune per la realizzazione della “Strada del Ferro”.

L’intervento favorirà un collegamento rapido e funzionale tra la Vallata del Tenna e il capoluogo, attraverso un’arteria a due corsie di marcia, ampliabile a quattro che riconnette la Variante del Ferro con la strada provinciale 157 Girola. L’intesa verrà firmata dai rispettivi dirigenti nei prossimi giorni e consentirà di proseguire nell’attività tecnica e amministrativa già avviata nel 2015, con l’approvazione, da parte della Provincia, del progetto definitivo.

A seguito del trasferimento alla Regione della proprietà delle strade ex Anas, tra le quali la provinciale 239 ex statale 210 Fermana, la Provincia ha chiesto di poter continuare a seguire l’intervento che prevede l’innesto delle provinciali 204 Lungo Tenna e Fermana Faleriense, noto come “Collegamento strada del Ferro”.

La Regione ha stanziato 4,8 milioni di euro con il bilancio 2017 che trasferirà alla Provincia di Fermo entro 30 giorni dalla firma della convenzione.

“La convenzione consente alla Provincia di Fermo di proseguire nelle attività che porteranno a realizzare l’arteria, forte dell’esperienza acquisita nella gestione della viabilità – chiariscono la vice presidente Anna Casini, assessore alle Infrastrutture, e l’assessore al Bilancio, Fabrizio Cesetti – Con la necessaria collaborazione istituzionale, diamo una risposta alle esigenze della comunità locale attesa da tempo e che ora potrà trovare soluzione. I lavori rivestono carattere di particolare urgenza e indifferibilità, evitando il traffico all’interno del centro abitato di Molini Conceria, attualmente congestionato e pericoloso al transito – ribadiscono gli assessori – Un intervento che migliorerà la vivibilità della zona, rendendo funzionale l’accesso a Fermo per le auto provenienti dall’entroterra e dalla Mezzina”.

In base alla convenzione, la Provincia si impegna a svolgere tutti gli adempimenti necessari alla realizzazione dell’intervento, la Regione Marche metterà a disposizione le aree di propria viabilità interessate (innesti su rotatoria del Ferro e sulla provinciale Girola), il Comune di Fermo si impegna a prendere in carico il tratto della Fermana Faleriense compreso tra la fine del centro abitato di Fermo e l’inserzione con la Girola.

(Letto 68 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 68 volte, 1 oggi)