ASCOLI PICENO – Ad Ascoli Piceno è ripartito il servizio dei centri d’ascolto presso le scuole primarie, nidi, materna, elementari e medie. Si tratta di consulenza e supporto psicologico a studenti, genitori e insegnanti relativamente a situazioni di disagio di difficoltà relazionali e problematiche educative da parte di professionisti da tempo operanti nella settore. Il servizio è per la seconda annualità finanziato esclusivamente con i fondi dei comuni dell’Ambito Territoriale Sociale XXII, visto il cessato finanziamento da parte della Regione Marche.

“Questo servizio è fondamentale come spia dall’allarme del disagio– sottolinea il sindaco di Ascoli Guido Castelli- che sempre più frequentemente le giovani generazioni esprimono nonché strumento precoce di intervento in un luogo, quello della scuola, preposto alla formazione e all’educazione”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il vice sindaco e assessore alle politiche sociali Donatella Ferretti: “Ringrazio tutti i componenti del comitato dei sindaci dell’ambito territoriale che hanno mostrato sensibilità su questo tema- dichiara la Ferretti-, sottraendo risorse ad altri servizi per portare avanti il centro di ascolto.

(Letto 30 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 30 volte, 1 oggi)