ASCOLI PICENO – Si fa sentire l’effetto del clima pazzo nel carrello della spesa con un aumento del 6,8% dei prezzi dei vegetali freschi e del 5% della frutta, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat sull’inflazione a novembre con l’aumento dei prezzi dei prodotti alimentari e delle bevande che al consumo è stato dell’1,9%, oltre il doppio dell’inflazione ferma allo 0,9%.

“La situazione resta tuttavia difficile nei campi dove si contano i danni del maltempo e – sottolinea Coldiretti – spesso le quotazioni non coprono neanche i costi di produzione per effetto delle distorsioni lungo la filiera. Per ottimizzare il rapporto prezzi/qualità il consiglio della Coldiretti è quello di acquistare direttamente dal contadino per garantirsi prodotti di qualità e sostenere il proprio territorio”.

(Letto 39 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 39 volte, 1 oggi)