ARQUATA DEL TRONTO – Inaugurata ad Arquata del Tronto, uno dei comuni colpiti dal sisma che ha attraversato il Centro Italia, una sala polivalente costruita dalla onlus modenese “Tutti insieme per Rovereto sulla Secchia e Sant’Antonio” con gli artigiani della Val di Non che hanno contribuito, negli anni scorsi, a costruire la Casa della Salute della borgata emiliana.

Dopo l’inaugurazione – nelle scorse settimane – di una cittadella a Montegallo con ambulatori socio sanitari, due esercizi commerciali e due ristoranti oggi, alla presenza dell’assessore regionale emiliano-romagnolo alle Attività produttive, Palma Costi, è stata consegnato il nuovo centro polivalente di Pretare: 250 metri quadri con cucina, altare per funzioni religiose, ambulatorio medico, costato circa 300.000 euro e realizzato col contributo volontario degli artigiani della Val di Non, il sostegno del Bim del Brenta e dell’Adige e di altri enti e aziende.

(Letto 116 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 116 volte, 1 oggi)