ASCOLI PICENO – E’ boom del turismo ambientale nelle Marche.

“Nell’ultimo anno, nonostante il calo turistico causato dal terremoto, abbiamo registrato circa 1.600 escursioni, accompagnato ben 35.000 turisti di cui almeno 3.500 con l’ausilio delle ciaspole su terreni innevati – afferma Leonardo Perrone, consigliere nazionale delle Guide ambientali escursionistiche, coordinatore delle Guide Aigae delle Marche in una nota dell’Ansa – Le richieste di partecipazione al corso di formazione approvato da Aigae, che parte domani, organizzato dall’Ente di formazione Ial e riconosciuto dalla Regione Marche, sono state ben 110 per appena 20 posti disponibili. Dunque una richiesta quasi 6 volte superiore alla disponibilità”.

“Si terranno ben 400 ore di formazione, di cui – si legge nella nota – 60 di stage e 20 per l’esame finale. Le materie spazieranno dalla geologia alla botanica, dalla topografia all’uso del Gps, dalla conduzione di gruppi all’interpretazione ambientale. Previste anche ben 10 uscite in ambiente naturale ed in aree protette”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 98 volte, 1 oggi)