ANCONA – Il Consiglio regionale delle Marche ha approvato a maggioranza (18 voti a favore e 11 contrari per entrambe) la legge di stabilità regionale 2018 e il Bilancio di previsione 2018-2020.

“La scelta forte è quella di aver concentrato le risorse su alcune voci specifiche, come il cofinanziamento Ue – ha spiegato il presidente della Regione Luca Ceriscioli -. E’ l’azione meno visibile ma più significativa, in grado di attivare risorse per tanti settori, comprese quelle aggiuntive del Psr e del Fesr, senza cofinanziamento ma che diventano così operative. In questo modo il Patto per lo sviluppo può contare su una provvista straordinaria. E’ un bilancio importante, che dà il via a scelte importanti per il prosieguo per la ricostruzione e per l’economia”.

Via libera all’unanimità anche per un ordine del giorno M5s-Pd-gruppo misto per l’adozione di misure per risparmio ed efficientamento energetico per gli edifici di proprietà o gestiti dalla Regione.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 66 volte, 1 oggi)