ACQUASANTA TERME – Rappresentanti del Bim (Bacino Imbrifero Montano) del Tronto, della Comunanza Agraria di Montacuto, del Comune di Acquasanta Terme, di Federforeste e del Pefc Italia (organismo di certificazione forestale sostenibile) sono stati ricevuti al Quirinale come ringraziamento per il dono dell’abete di Natale alla Presidenza della Repubblica.

La visita è stata organizzata in seguito alla scelta di collocare al Palazzo del Quirinale e nella Tenuta presidenziale di Castelporziano due alberi di Natale provenienti dalle zone terremotate del Centro Italia: l’altro viene da Norcia. La presidenza della Repubblica ha ricevuto dalla Comunanza Agraria di Montacuto un abete rosso alto circa 5 metri destinato all’abbattimento che è stato collocato al Quirinale.

La comunanza agraria è nata nel 1100 ed è formata da 100 famiglie che gestiscono assieme i boschi. L’albero proviene dai terreni di Assenzio Santini, imprenditore agricolo e agrituristico di Acquasanta Terme, che ha avuto gravi danni a causa del terremoto.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 88 volte, 1 oggi)