CIVITANOVA MARCHE – Cade in casa della GoldenPlast Potenza Picena, una M&G Videx Grottazzolina ancora troppo incerottata per poter dire la sua nel derby delle Marche. Gli oltre 120 i tifosi giunti da Grottazzolina e dintorni per sostenere la squadra di coach Ortenzi avrebbero certamente meritato un epilogo diverso, ma il 3-0 subito dai grottesi non lascia scampo a recriminazioni di alcun tipo, se non contro la sfortuna che da oltre un mese e mezzo si è abbattuta sulla Videx, mettendo fuori gioco più o meno in contemporanea Morelli, Salgado e Richards.

Ecco quindi che la Videx è costretta a scendere in campo ancora una volta in formazione rimaneggiata, con Ortenzi che recupera Richards, ma tiene a riposo Morelli (non ancora nella miglior forma fisica, se non altro per reggere il ritmo di un match ogni tre giorni) e attende il rientro di Salgado. Nel ruolo di opposto scende quindi in campo proprio l’australiano Richards, in diagonale al palleggiatore Cecato, gli schiacciatori sono Vecchi e de Fabritiis, centrali Fiori e Gaspari, liberi Calistri e Jacopo Brandi, il primo in campo per le operazioni di ricezione, il secondo per dare manforte alla difesa.

L’ impatto della Videx sul match è buono, con Cecato che trova subito l’ace nella prima rotazione e spinge i suoi sullo 0-3. La risposta della GoldenPlast è però pronta e i padroni di casa riescono a capovolgere il risultato con rapidità (8-6), allungando poi 14-9, grazie alle difficoltà in attacco dei grottesi. La Videx soffre non solo in attacco, ma anche in ricezione e Bisi può portare i suoi a +6 direttamente dai 9 metri (17-11). Ortenzi sostituisce de Fabritiis con Nicolò Brandi per dare più solidità alla seconda linea e lo schiacciatore lo ripaga con l’ace che tiene a galla la Videx (22-17); il distacco è però troppo ampio da colmare e la GoldenPlast può chiudere 25-18.

Il secondo set si apre secondo la falsariga del precedente, con Ortenzi costretto ad usufruire del primo time-out tecnico sul 7-3 per la GoldenPlast. Maccarone allunga 11-4 chiudendo in tap-in sul mezzo ace di Monopoli, poi Fiori suona la carica interrompendo la scia positiva dei potentini. Richards, ancora non al meglio fisicamente, continua a soffire in attacco e spara out due attacchi consecutivi che valgono il 13-5 GoldenPlast. Vecchi sbarra la strada a Bisi sul 18-10, ma la GoldenPlast mantiene un margine fin troppo discreto e si accontenta di controllare fino al 25-15 finale.

Nel terzo parziale, Ortenzi cambia le carte in tavola inserendo Minnoni come opposto e spostando Richards nel suo ruolo naturale, quello di schiacciatore. L’avvio è equilibrato, con le due formazioni che procedono punto a punto lavorando bene in fase di cambiopalla. Il primo break è della GoldenPlast (7-5), ma Vecchi trova subito il muro della parità (7-7), chiudendo un’azione lunghissima. Bisi mura Vecchi per il +3 GoldenPlast (10-7) e il vantaggio dei padroni di casa aumenta sul 19-14 (errore in attacco Richards, murato Minnoni). La Videx molla gli ormeggi e consente ai cugini di portare a casa set (25-19) e match.

Il tempo per recuperare le energie è ancora una volta troppo poco, visto che i grottesi scenderanno di nuovo in campo già sabato prossimo. La sfida che li attende è però fondamentale, perchè a Grottazzolina arriverà la Sigma Aversa, diretta rivale per la conquista del quarto posto, l’ultimo valido per la salvezza immediata.

TABELLINO

GOLDENPLAST POTENZA PICENA – M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: 3-0 (25-18, 25-15, 25-19)

GOLDENPLAST POTENZA PICENA: Cristofaletti 12, Maccarone 10, Bisi 10, Marinelli 13, Bucciarelli 6, Monopoli 1, D’Amico (L) 50%, Toscani, Lavanga 1, Romanò 1. N.e.: Sette, Di Silvestre, Larizza. All1 Di Pinto – All2 Martinelli

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: Gaspari 3, Cecato 3, Vecchi 13, Fiori 4, Richards 15, De Fabritiis 1, Calistri (L1) 53%, Brandi J. (L2), Brandi N. 3, Minnoni 1. N.e.: Morelli, Pison, Romagnoli, Salgado. All1 Ortenzi – All2 Cruciani

Arbitri: Rolla – Saltalippi

Note: GoldenPlast bs 7, ace 6, muri 10, ricezione 55% (34% prf), attacco 48%, errori 30. Videx bs 9, ace 2, muri 5, ricezione 51% (21% prf), attacco 43%, errori 9.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 53 volte, 1 oggi)