ASCOLI PICENO – “In relazione alle notizie apparse sulla stampa e sui Social ormai da diversi giorni, di camion con chissà quali rifiuti che ‘vagano’ in città, specifica che trattasi di normali, ordinari, trasporti di rifiuti industriali che vanno in discarica regolarmente autorizzata e che svolge da decenni un servizio di Pubblica Utilità”.

Questa è la risposta della Geta in merito alle proteste, dei giorni scorsi, di residenti e associazioni per eventuali “omessi controlli” su un camion dei rifiuti che aveva fatto sosta a Croce di Tolignano. Sono stati presentati esposti a Prefetto e Procura.

“Il controllo su quanto in arrivo viene esercitato dalla Società con propri tecnici, ovviamente, da più Laboratori autorizzati e dagli organi preposti, nel pieno rispetto del Piano di Gestione e Controllo imposto dall’Autorizzazione – afferma l’azienda in una nota –  In una occasione, per un guasto meccanico al mezzo, il camion è rimasto fermo il tempo necessario per la sostituzione della motrice, poi è regolarmente ripartito con documenti perfettamente in regola come certificato dal controllo delle Autorità competenti”.

La Geta prosegue: “E’ ovvio, ma, vista la situazione di ingiustificato allarmismo, giova dirlo, non c’è alcun pericolo per la salute pubblica, né privata – dichiara –  La reiterazione di notizie infondate, o addirittura gonfiate ad arte, sta procurando un ingiustificato allarme sociale, oltre che un danno alla scrivente Società, per il quale abbiamo dato mandato ai nostri legali affinché intraprendano le necessarie azioni, civili e penali, a tutela della verità, della collettività ed anche   della nostra immagine”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 104 volte, 1 oggi)