ASCOLI PICENO – In occasione della Giornata della Memoria 2018, la Compagnia dei Folli e il Laboratorio Minimo Teatro propongono uno spettacolo di riflessione su quanto successo in Europa nel periodo del nazismo. Lo spettacolo “Scacco al Re“, in scena dal 24 al 27 gennaio, sarà proposto ai ragazzi delle scuole medie nelle repliche che si svolgeranno al PalaFolli di Ascoli Piceno durante l’orario scolastico nell’ambito dei progetti per le Scuole.

Nel titolo “Scacco al Re” il riferimento è appunto allo scacco fatto all’Uomo, inteso come essere pensante e vivente, ci si interroga su come sia stato possibile che l’uomo abbia potuto sospendere la sua capacità di giudizio per seguire ideologie disumane. La performance oscilla tra un approccio giornalistico, con citazioni storiche, testimonianze e la messa in scena di un romanzo d’invenzione.

Lo spettacolo è liberamente tratto dalla Variante di Luneburg di P. Mauresig e da Ausmerzen di Marco Paolini, con altri brevi riferimenti e stralci, tra cui una citazione del Diario di Anna Frank. Gli interpreti sono Roberto Paoletti e Mario Gricinella del Laboratorio Minimo Teatro e Giuseppe Caggiula, attore romano. Assistente alla regia è Mauro Orsini della Compagnia dei Folli e la regia è di Paola Lucidi attiva in entrambe le compagnie artistiche.

Il progetto “Scacco al Re – performance teatrale sulla Giornata della Memoria” è stato presentato al comune di Ascoli Piceno che, nella persona dell’assessore all’educazione e all’istruzione Massimiliano Brugni, ha coinvolto gli Istituti Comprensivi ed ha sostenuto l’iniziativa. Mercoledì 24, giovedì 25 e venerdì 26 gennaio saranno ospitate al PalaFolli le scuole medie della città di Ascoli.

Analoga risposta si è avuta dal comune di Folignano che nella persona dell’assessore all’istruzione Brunella Casini ha deciso di proporre lo spettacolo alle scuole del suo comune che saranno ospitate sabato 27 gennaio.

Scacco al Re” ha debuttato il 27 gennaio 2017 al PalaFolli durante una serata ad ingresso libero in cui si è mostrato il lavoro svolto ad alcuni addetti ai lavori. Tra essi alcune insegnanti delle scuole medie che hanno sostenuto ed hanno coinvolto i propri plessi scolastici nel progetto delle matinée dedicate ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 80 volte, 1 oggi)