ASCOLI PICENO – Sale la febbre da Carnevale ascolano. Anche quest’anno, come ormai da tradizione, non sono mancati gli accampamenti di prima mattina, oggi, per la scelta delle postazioni fisse del concorso in maschera, davanti alla Bottega del Terzo (ex Olimpia). E si sono, quindi, ufficialmente aperte le iscrizioni alla gara per l’edizione 2018 che si protrarranno fino a sabato prossimo 10 febbraio alle 13. Sono state già assegnate entrambe le postazioni nella zona della Prefettura e tre sulle cinque disponibili in piazza Arringo. Sempre per il concorso, alla luce delle sopravvenute spese ben note, sono stati purtroppo leggermente ritoccati i premi.

Ma ottime notizie arrivano sul fronte delle scuole, con numeri da record per quanto riguarda la partecipazione, oltre che per l’aspetto promozionale del Carnevale di Ascoli per il quale è in fase di definizione in queste ore la presenza in una trasmissione su un’importantissima rete televisiva nazionale.

LE SCUOLE

Dopo la grandissima partecipazione riscontrata lo scorso anno, anche quest’anno l’apertura del Carnevale, giovedì prossimo, con l’esibizione in piazza degli studenti delle scuole ascolane, farà registrare numeri da record. I gruppi delle scolaresche che saranno protagonisti saranno in totale ben 31. Un’autentica invasione di maschere che, proprio per la consistenza dei numeri, si esibiranno su due location, ovvero piazza del Popolo (dove si esibiranno 17 gruppi) e in piazza delle erbe (chiostro di San Francesco, dove si esibiranno 14 gruppi) proprio per consentire lo svolgimento del programma completo delle esibizioni entro la mattinata. Con la conduzione di “Micio” Regnicoli e della Maga Stagnola e alla presenza di Buonumor Favorito e Re Carnevale. Un appuntamento che si conferma ormai radicato e di grande successo, curato dall’Associazione “Il Carnevale di Ascoli” in raccordo con  l’assessore alla pubblica istruzione, Massimiliano Brugni, e con la collaborazione preziosa di Antonio D’Ascanio del Comune che ha messo a punto tutta la parte logistica e ha curato i rapporti con le varie scuole. “Anche quest’anno – sottolinea l’assessore Brugni – avremo una grandissima partecipazione da parte delle scuole, con un ulteriore incremento che conferma il grande interesse verso questo appuntamento che rappresenta l’apertura ufficiale del nostro Carnevale. Ed è molto importante partire subito con numeri molto positivi quale buon auspicio per un’altra edizione carnascialesca con una massiccia presenza di maschere, cittadini e visitatori. Siamo molto soddisfatti della grande risposta che anche quest’anno arriva dalle scuole e che rappresenta un buon viatico per la manifestazione. Vedere tutti questi bambini che si esibiranno in centro per divertirsi nella tradizione è sicuramente gratificante”. Novità di quest’anno, anche la presenza in piazza e l’esibizione al Carnevale delle scuole di 200 alunni provenienti dai plessi montani colpiti dal sisma, tutti vestiti da Zanni (storica maschera della tradizione acquasantana).

L’ASENE CHE VOLA

Traguardo importante, con questa edizione, anche per il Trofeo “L’asene che vola”: si tratta del trentennale del concorso che premia mascherate singole o in coppia ideato da Zé Migliori, presidente onorario dell’Associazione “Il Carnevale di Ascoli”, insieme al Resto del Carlino.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 100 volte, 1 oggi)