ASCOLI PICENO – Si terrà lunedì 5 marzo, dalle ore 11, presso la Sala Convegni Crivelli del Centro Congressi Fermo Forum, il seminario “I nuovi bandi Psr Marche 2014/2020 – Le opportunità per il sistema rurale delle Marche” organizzato dal Servizio Politiche Agroalimentari di Regione Marche, dedicato alla presentazione dei nuovi bandi a valere sul PSR Marche 2014/2020.

Dopo l’esperienza del sisma, nella cui gestione l’amministrazione regionale è coinvolta per assicurare a tutti i cittadini un ritorno alla normalità, è necessario riprogettare il futuro, partendo proprio dal sostegno alle imprese agricole e zootecniche, con un riguardo particolare a quelle diffuse nella zona del “cratere sismico”. Il Programma di Sviluppo Rurale Marche 2014/2020, incrementato di 159,25 milioni rispetto alla dotazione iniziale, pari a 537,96 milioni di euro, può essere lo strumento che contribuisce ad avviare questa ri-partenza e un nuovo processo di crescita e sviluppo.

I bandi, emessi a valere sulle risorse del PSR Marche, rappresentano l’opportunità per sostenere il sistema rurale marchigiano nel suo complesso ed è importante moltiplicare le occasioni di informazione e divulgazione sul territorio. Dopo gli interventi della vice presidente di Regione Marche che presenterà la strategia del PSR Marche 2014/2020 per il 2018 e del dirigente del Servizio Politiche Agroalimentari, che offrirà una panoramica sui bandi appena emessi o in emissione nell’anno in corso, funzionari regionali animeranno una tavola rotonda di approfondimento, durante la quale saranno illustrati gli obiettivi e le peculiarità di questi bandi, nonché le risultanze attese. Al termine il pubblico potrà porre delle domande proprio con l’obiettivo di fornire, già in questa sede, indicazioni utili e concrete.

Il seminario si svolgerà all’interno della manifestazione Tipicità 2018: al Fermo Forum, per la 26° edizione, si rinnova, infatti, l’appuntamento con il Festival che negli anni è diventato un punto di riferimento nazionale nel settore. Oltre 100 gli eventi in programma e 300 le realtà partecipanti, con tante contaminazioni internazionali e personaggi noti al grande pubblico, per apprezzare da vicino il concetto del “buon vivere” marchigiano. La Regione Marche, avrà un’importante presenza alla manifestazione con un apposito stand che presenterà la comunicazione istituzionale del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020. Nell’area dedicata vi saranno presentazioni e degustazioni di prodotti a marchio Qm – Qualità Garantita dalle Marche. Uno spazio sarà riservato ai vini regionali rappresentati dell’IMT – Istituto Marchigiano di Tutela Vini e dal Consorzio Vini Piceni e ancora altri momenti saranno dedicati alle aziende protagoniste delle filiere ed ai loro prodotti.

Un’occasione, quella proposta a Tipicità dalla Regione Marche, che permetterà ancora una volta di apprezzare e degustare le eccellenze dell’enogastronomia marchigiana nonché conoscere meglio il sistema produttivo da cui derivano.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 86 volte)