ASCOLI PICENO -Stimolare un confronto con tutti gli attori coinvolti nella gestione dei Rifiuti RAEE ed avviare una cooperazione fattiva con il territorio.

Ecco l’obiettivo che il sindaco Guido Castelli e l’amministrazione comunale vogliono raggiungere attraverso il tavolo tecnico che si è svolto oggi alla Sala dei Savi a Palazzo dei Capitani, promosso dall’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) attraverso L’Ancitel, dai Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, dalle Aziende della Raccolta e dal Centro di Coordinamento RAEE, organismo centrale che si occupa di ottimizzare la raccolta, il ritiro e la gestione dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche in Italia. Un progetto finalizzato ad incontrare, attraverso colloqui diretti, non solo i Comuni ma anche le Aziende di gestione della raccolta e le realtà commerciali della Distribuzione di AEE di maggior rilievo del territorio, con lo scopo di conoscere le diverse realtà territoriali e individuare in maniera condivisa le strategie attraverso le quali migliorare la raccolta dei RAEE.

“Abbiamo aderito con soddisfazione al tavolo tecnico tenutosi in data odierna – afferma l’assessore Comunale all’Ambiente Luigi Lattanzi –. Forti del raggiungimento della soglia del 65% di raccolta differenziata porta a porta cittadina, vogliamo fare altrettanto anche nel settore Raee, un ambito specifico. Questo per due motivazioni: una di tipo prettamente ambientale e l’altra di carattere economico per recuperare questi rifiuti elettrici ed elettronici dal valore notevole”.

Durante il tavolo tecnico, che dal 2017 ad oggi si è svolto in altri 140 comuni oltre a quello Piceno, l’ingegner Alessandra Picini di Ancitel ha effettuato un focus sulle normative che regolano questa speciale categoria di rifiuti Raee: il riferimento è al decreto legislativo n°49/2014, al decreto denominato uno contro uno n°65/2010, a quello uno contro zero n°121/2016 e all’accordo di programma ANCI-CDC RAEE sulle condizioni generali di raccolta e gestione dei Raee. A seguire, si sono affrontate le varie esigenze di cui necessita il territorio per raccogliere al meglio questa tipologia particolare di rifiuti.

Hanno preso parte all’incontro, oltre all’assessore Luigi Lattanzi, il dirigente dell’ufficio Ambiente Ugo Galanti, Ascoli Servizi Comunali – Ecoinnova, l’Ecocentro Piceno, la Confartigianato, La Confcommercio, la Confindustria e l’assessore alla gestione dei rifiuti, ambiente ed energia di Chieti Alessandro Bevilacqua.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 53 volte, 1 oggi)