ASCOLI PICENO – “Il metodo di lavoro adottato per portare avanti il processo di ricostruzione delle aree terremotate del Centro Italia si è sempre basato sulla condivisione delle scelte con tutti i soggetti istituzionali coinvolti”.

Così in una nota la commissaria per la ricostruzione Paola De Micheli in merito al dibattito sulle proroghe per la presentazione delle schede Aedes e dei progetti per gli interventi di tipo B.

“La scadenza del 30 aprile per la presentazione delle domande di contributo per la riparazione dei ‘danni lievi’ è stata ampiamente condivisa con i presidenti di Regione, tutti gruppi parlamentari e i sindaci. Dopo avere acquisito tutte le informazioni valuteremo eventuali nuove decisioni nell’ambito delle competenze della struttura commissariale – aggiunge – il termine del 31 marzo per la presentazione delle schede Aedes da parte dei professionisti incaricati è stabilito dalla legge e la sua proroga può essere disposta solo con analogo provvedimento che deve essere approvato dal Parlamento”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 194 volte, 1 oggi)