ASCOLI PICENO – Una nuova data per il Ciclo Sinfonico 2018, organizzato dalla Società Filarmonica Ascolana in collaborazione con l’AMAT, è stata programmata in sostituzione del concerto annullato lo scorso 28 febbraio a causa del maltempo.

L’Orchestra Filarmonica Marchigiana guidata dal suo direttore principale Hubert Soudant, potrà dunque tornare sul palco del Teatro Ventidio Basso martedì 27 marzo alle ore 21, proponendo un concerto tutto mozartiano.

Il programma musicale ripercorre la straordinaria, irripetibile esperienza del genio salisburghese nel genere della sinfonia classica attraverso tre momenti fondamentali: la Prima Sinfonia in mi bemolle magg., K. 16, composta da Mozart a Londra nel 1764, a soli otto anni, nel segno dell’amatissimo Johann Christian Bach; la splendida Sinfonia concertante per violino, viola e orchestra in mi bemolle magg., K. 364, risalente agli ultimi anni del periodo salisburghese, qui eseguita al violino da Alessandro Cervo e alla viola da Greta Xoxi, prime parti dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana; la “teatrale” Sinfonia n. 39 in mi bemolle magg. K. 543, facente parte della celebre triade degli ultimi capolavori sinfonici del maestro insieme alla n. 40 e alla n. 41 “Jupiter”.

Hubert Soudant è uno dei nomi più illustri del panorama musicale internazionale regolarmente impegnato nella direzione delle orchestre più prestigiose del mondo (come i Berliner Philarmoniker, la London Simphony Orchestra, la London Philarmonic Orchestra, i Wiener Simphoniker), oltre ad essere stato direttore principale della Melbourne Simhpony Orchestra e dell’Orchestra del Mozarteum di Salisburgo.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 62 volte, 1 oggi)