MALTIGNANO – “Si avverte la popolazione che, come è notorio, tutti i comuni della vallata del Tronto hanno subito un aumento dei costi per le spostamento della parte indifferenziata, quindi fuori da plastica, carta e umido, dalle vasche di Relluce ad Ascoli Piceno alla discarica di Fermo”.

Ciò viene affermato nella mattinata del 28 marzo dal sindaco di Maltignano, Armando Falcioni: “L’aumento registrato è quello di circa 30 euro/tonnellata di rifiuto che è passata da 95 euro a 125 euro circa. Come si è notato molte amministrazione comunali, loro malgrado, pur operando una buona differenziata sono state costrette ad aumentare considerevolmente le tariffe TARI ed in linea teorica questo aumento dovrebbe gravare anche sui cittadini di Maltignano nella parte dell’indifferenziata che è pari al 30 % della raccolta”.

“Al fine di evitare questi aumenti l’amministrazione comunale di Maltignano ha ritenuto abbassare alcuni costi già sostenuti, senza contraccolpi per il servizio. Per questo è stato valutato che una riduzione dei passaggi del vetro da due/mese ad uno/mese sarebbe il taglio meno impattante, visti anche i dati forniti dal gestore – aggiunge il sindaco –  Ciò avverrà a partire dal mese di aprile eliminando il secondo turno (nel caso del mese di aprile il giorno mercoledì 18) In questa maniera ai cittadini non graverà il consistente aumento sopra indicato .Ci saranno aggiustamenti di tariffe quantificabili in 10-15 centesimi di euro utente/mese”.

Il primo cittadino prosegue: “Pur manifestando la soddisfazione per l’andamento della raccolta differenziata,che in tre anni è passata dal 25% al 70 %, si raccomanda,per abbassare i costi, di :
-ottenere più differenziata lasciando il mastello grigio,che si deposita il venerdì sera, meno carico possibile;
-ricordare che il prezioso servizio gratuito porta a porta degli ingombranti ha comunque un costo a prescindere dalla percentuale della differenziata;
-segnalare abbandoni di rifiuti che hanno un costo elevato per la comunità, anche questo a prescindere dalla percentuale di differenziata”.

Falcioni conclude: “Sarà cura di questa amministrazione intensificare i controlli,g razie anche alla collaborazione del gestore e delle associazioni volontarie operanti nel territorio”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 45 volte, 1 oggi)