ANCONA – Le Marche sono capofila dell’iniziativa Step Up. Un progetto europeo di cooperazione transfrontaliera tra i territori di Italia e Croazia, che ha tra i propri obiettivi la promozione della mobilità multimodale, la facilitazione dell’accesso ai servizi, combinando gli aspetti turistici e dei trasporti.

“Lo sviluppo dei trasporti in ambito adriatico – spiega l’assessore Angelo Sciapichetti – è una tematica di estremo interesse per la posizione geografica della nostra regione. Il progetto, che coinvolge anche la Regione Emilia Romagna, il Comune di Lecce, l’Università di Trieste, la Contea di Spalato – Dalmazia, il Comune di Sebenico e l’Aeroporto di Zara, mette a frutto i risultati di precedenti progetti di cooperazione in area adriatica focalizzati sulla mobilità sostenibile. Il fine ultimo di questo lavoro è quello di arrivare a una piattaforma fruibile dai cittadini e dai turisti per meglio pianificare viaggi e spostamenti. Un Travel Planner in cui siano integrati tutti i servizi e le modalità di trasporto tra territori italiani e croati”.

Il budget complessivo del progetto, finanziato nell’ambito del programma Interreg, è di oltre 950mila euro, con circa 240mila euro destinati alle Marche. La durata dell’iniziativa è di 18 mesi e si propone di facilitare gli spostamenti sia all’interno di una stessa città, sia tra città diverse, coinvolgendo anche i collegamenti tra costa ed entroterra. Facilitati saranno anche i viaggi attraverso il Mare Adriatico tra l’Italia e la Croazia per scopi turistici o lavorativi.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 38 volte, 1 oggi)