PIEVE TORINA – “Lavoriamo per mettere in campo due strumenti operativi a sostegno delle attività produttive nel cratere sismico, uno di natura fiscale per la gestione quotidiana dell’impresa e un altro mirato ad eventuali investimenti”.

Lo ha detto oggi, 6 aprile, a Pieve Torina la commissaria straordinaria alla ricostruzione Paola De Micheli, partecipando alla posa della prima pietra della nuova scuola dell’infanzia donata dalla Fondazione Francesca Rava. De Micheli ha annunciato anche la “chiusura della procedura semplificata che consentirà di sbloccare la ricostruzione delle opere pubbliche, così da veder partire i cantieri tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno”.

La commissaria ha anche evidenziato come la ricostruzione privata degli edifici con danni lievi si stia “muovendo” ed ha invitato i cittadini a presentare i progetti entro la data del 30 aprile, ma lasciando intendere che la proroga al 31 luglio 2018 verrà concessa.

Alla domanda se sente il bisogno di avere un Governo a sostegno della sua attività, ha risposto spiegando che è necessario “apportare delle correzioni ad alcune norme dell’attuale impianto legislativo”. Nel ricordare che resterà in carica almeno fino al prossimo 12 settembre, De Micheli ha detto ai giornalisti di aver incontrato recentemente i quattro principali gruppi parlamentari, trovando con tutti sintonia sulle azioni da portare avanti per la ricostruzione delle aree terremotate.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 70 volte, 1 oggi)