ASCOLI PICENO – Seconda vittoria consecutiva per l’Ascoli Picchio, che porta così i bianconeri a 10 punti nelle ultime 4 partite. Al Del Duca finisce 2-0 per il Picchio con il gol di Monachello, in avvio di gara, e di Mengoni, in chiusura di primo tempo.

PAGELLE

AGAZZI 7 – Nel primo tempo, sul risultato di 1-0, compie un autentico miracolo, salvaguardando il vantaggio bianconero. Nella ripresa non viene praticamente mai chiamato in causa e si fa notare solo per qualche uscita coraggiosa, che permette alla retroguardia bianconera di non soffrire gli attacchi del Carpi.

PADELLA 6,5 – Meno appariscente dei compagni di reparto, ma comunque efficace. Non si tira mai indietro quando c’è da fare la lotta ed i suoi interventi sono sempre determinati e cattivi, agonisticamente parlando. Se il Picchio soffre poco parte del merito è anche sua. 

MENGONI 7 – Primo gol stagionale per il capitano bianconero. Una rete fondamentale, quasi da rapace d’area, che indirizza definitivamente verso i bianconeri la partita. In difesa ingaggia un duello rusticano con Melchiorri, uscendo ampiamente vincitore.

GIGLIOTTI 7 – Limita a zero tutte le amnesie che, qualche volta di troppo, hanno caratterizzato le sue prestazioni. Pressoché perfetto in fase difensiva si fa notare anche in impostazione, con dei passaggi in verticali spesso molto utili ai bianconeri per risalire il campo.

MOGOS 6,5 – Partita molto solida dell’esterno rumeno che gioca bene in difesa, intervenendo in maniera puntuale senza commettere errori; in fase di possesso, inoltre, prova ad accompagnare l’azione offensiva con buona propositività.

ADDAE 6,5 – Prestazione di grande solidità per il centrocampista ghanese. Sicuramente non è stato perfetto in fase di ripartenza, ma questa è cosa ormai nota; in interdizione, però, è stato sempre molto presente, facendo da vero e proprio dirimpettaio agli attacchi emiliani.

BUZZEGOLI 6,5 – Partita di grande autorità del metronomo bianconero, capace di essere efficace senza sbavature in entrambe le fasi di gioco: sempre puntuale in interdizione e pronto a dare aria alla manovra bianconera per alleggerire la pressione – ad onor del vero piuttosto flebile – del Carpi.

D’URSO 7 – Partita di dominio tecnico per il centrocampista bianconero. Regala delle giocate di fino nello stretto che deliziano gli occhi degli spettatori. A tutto ciò, unisce anche una grinta ed una determinazione capaci di elevare ulteriormente la sua già ottima prestazione. CASTELLANO (dall’87’) s.v. – Dentro nel finale quando la partita era virtualmente conclusa.

PINTO 6 – Costretto ad uscire per infortunio dopo poco più di una mezz’ora, gioca, fino a quel momento, una partita diligente. MIGNANELLI (dal 34′) 6 – A differenza di Pinto offre, indubbiamente, una spinta offensiva più costante; tuttavia, la qualità dei suoi cross è spesso molto risibile e questo non gli permette mai di essere realmente incisivo.

VARELA 7 – Conferma il suo buon momento di forma e, anzi, dimostra di poter essere ancor più incisivo. Oggi gli è mancato solo il gol a coronamento della sua partita; per il resto prestazione a tutto tondo per il trequartista del Picchio, che permette all’Ascoli di essere costantemente pericoloso. GANZ (dal 65′) 6 – Scelta coraggiosa di Cosmi che, in vantaggio 2-0, aumenta il peso offensivo della sua squadra. L’attaccante bianconero ripaga la fiducia mettendoci grande impegno, ma senza incidere realmente.

MONACHELLO 7,5 (IL MIGLIORE) – Segna un gol decisivo dove si vede tutta la sua grinta e la sua voglia di risultare incisivo per la rincorsa alla salvezza dei bianconeri. Oggi, al di là del gol fondamentale, gioca una partita totale, condita da tante giocate utili alla squadra per risalire il campo, ma anche da altre occasioni importanti per trovare la doppietta.

 

COSMI 7 – Erano 3 punti fondamentali e la squadra li ha ottenuti nel miglior modo possibile. La prestazione del Picchio, difatti, è stata veramente ottimale; indubbiamente avvantaggiati dal vantaggio immediato, i ragazzi di Cosmi hanno mostrato una capacità di gestione del risultato che si è vista poche volte dalle parti del Del Duca in questa stagione. Ora, con 10 punti nelle ultime 4 partite, la salvezza diretta è a portata di mano, cosa tutt’altro che pronosticabile solo qualche settimana fa.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 527 volte, 1 oggi)