PIEVA TORINA – “C’è grande preoccupazione e paura per la nuova scossa di 4.6 di magnitudo che si è registrata nel Maceratese con epicentro a Muccia all’alba del 10 aprile”.

Queste le parole, raccolte dall’Ansa, del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli dopo il vertice a Pieve Torina con i sindaci del Maceratese, il capo della Protezione civile nazionale e la commissaria straordinaria per la ricostruzione.

“Questo nuovo episodio che ha portato al danneggiamento di altre sei abitazioni di Pieve Torina, è la dimostrazione che l’emergenza non è finita – si legge nella nota dell’agenzia di stampa – e questo impone di dedicare al territorio la massima attenzione. Per questo alcuni giorni fa avevo invitato i neo presidenti di Camera e Senato a venire qui per rendersi conto di persona della situazione”.

“Chi ha subito danni oggi – afferma il Governatore – non deve avere preoccupazioni: avrà le stesse risposte e trattamenti di tutti gli altri, abbiamo avviato tutte le necessarie procedure di emergenza. Compresa quella che dà la possibilità ai nuovi sfollati di sistemarsi in strutture ricettive”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 205 volte, 1 oggi)