ASCOLI PICENO – C’è amarezza nelle parole post-partita di Serse Cosmi, al termine della netta sconfitta per 3-0 allo Zaccaria di Foggia.

L’allenatore dei bianconeri, infatti, ha dichiarato: “E’ una brutta sconfitta, non abbiamo giocato la partita che avremmo voluto e che abbiamo preparato; questo significa o che tu non hai approcciato bene la partita o che il Foggia ha giocatori imprendibili e non è esattamente così”.

Una partita segnata dai tanti errori individuali come ha sottolineato l’allenatore bianconero: “In occasione del primo gol non c’è stata la lettura giusta; il secondo gol è stato più grave e ci ha messi nella situazione di dover fare un secondo tempo diverso. Il primo tempo lo abbiamo sbagliato pagando a caro prezzo, conoscevamo le qualità di alcuni giocatori del Foggia e abbiamo fatto troppo poco per limitarle”.

Cosmi ha poi chiosato: “Che non fosse la nostra partita si è capito quando abbiamo subito il 3-0 poco dopo il rigore parato da Lanni. L’aspetto positivo è che torniamo subito in campo, bisogna resettare questa sconfitta e preparare la partita col Parma in cui dovremo mettere tanto cuore, giocheremo in casa coi nostri tifosi che anche qui oggi sono venuti numerosi e che ringrazio”

L’allenatore dell’Ascoli è poi intervenuto stamane, alla trasmissione radiofonica Deejay Football Club, condotta da Ivan Zazzaroni e Fabio Caressa, dove ha ribadito molti dei concetti espressi in conferenza stampa, aggiungendo che: “Noi abbiamo fatto quello che ci aspettavamo, ovvero rimetterci in corsa per giocarci tutto in queste ultime 7 partite. Abbiamo 4 scontri diretti che speriamo di sfruttare al meglio. I punti ci sono, ma bisogna farli“. Il tecnico umbro ha poi aggiunto anche una riflessione per la lotta promozione: “A parte l’Empoli, le altre, Frosinone, Palermo, ma anche Bari e Parma le vedo ancora in lotta”.

Nel finale anche qualche parola sullo sfogo di Buffon, al termine di Real Madrid-Juve: “Forse non sono la persona più adatta, non tanto per quello che faccio dopo, ma durante la partita. Si tratta della prima volta che Buffon fa un’uscita del genere ed è in parte capibile vista la stagione difficile – uscita da Mondiale e Champions League – che sta vivendo. Ha visto svanire un sogno”.

 

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 132 volte, 1 oggi)