ASCOLI PICENO – Alla vigilia del match che vedrà l’Ascoli Picchio impegnato a Cremona parla il difensore bianconero Nicolò Cherubin: “Sicuramente il nostro momento non è brillantissimo, noi dobbiamo fare la rincorsa su noi stessi, l’unica soluzione per uscire da questa situazione è lavorare forte durante la settimana. Abbiamo incontrato due squadre forti che giocano a calcio e ci hanno messo in difficoltà, noi sicuramente nelle prossime partite dovremo avere un altro approccio. Personalmente posso dare quell’esperienza che ho, purtroppo non sono al cento per cento ma sto cercando di recuperare al più presto la condizione ottimale; noi di esperienza dovremo cercare di farci trovare pronti, cercando di tenere a mille i giovani”.

Credo che con quattro vittorie la salvezza sia raggiungibile – prosegue Cherubin – Quella di Cremona sarà una gara decisiva, dovremo affrontarla con tranquillità e nella maniera mentale giusta. Col Parma la reazione c’è stata, non abbiamo solo subito ma cercato anche di fare gol, ogni volta che scendiamo in campo cerchiamo sempre di portare a casa i tre punti. Il mio futuro? In questo momento l’unica cosa che conta è la salvezza dell’Ascoli, non firmerei per i play out, chiamatemi pazzo ma io credo ancora nella salvezza diretta”.

Domani i bianconeri affronteranno la Cremonese che non vince dal 20 gennaio, dopodiché 13 gare con 6 sconfitte e 7 pareggi per i lombardi: “La partita di Cremona è determinante, conquistare i tre punti sarebbe importantissimo anche a livello mentale. I nostri tifosi sono un valore aggiunto, spero che vengano in tanti, in questo momento serve l’aiuto di tutti. Non dobbiamo sprecare energie facendo calcoli, non ho mai fatto in carriera tabelle, dobbiamo pensare solo a noi stessi. Adesso la nostra tappa è Cremona, dobbiamo pensare solo a quello”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 113 volte, 1 oggi)