ASCOLI PICENO – Domenica 13 maggio dalle ore 17.30 alle 20.30, si terrà l’incontro “Gli abissi della psiche” con lo psicoanalista Luigi Zoja, alla Libreria Rinascita di Ascoli in piazza Roma.

L’evento è stato organizzato in collaborazione con il Laboratorio di Psicoanalisi, gruppo di formazione e orientamento ad Ascoli Piceno. Dialogheranno con lo studioso, lo psicoterapeuta Daniele Luciani e lo scrittore e operatore culturale Lucilio Santoni.

L’incontro prevede la presentazione di due opere letterarie, Paranoia La follia che fa la storia e Nella mente di un terrorista.

Nel libro Paranoia, lo psicoanalista Luigi Zoja “ricostruisce la dinamica, la perversità e insieme il fascino, l’assurdità ma anche la potenza del contagio psichico pandemico, in un saggio innovativo che attinge a vastissime competenze pluridisciplinari. Improvvisamente, vediamo con occhi diversi eventi che credevamo di conoscere, e comprendiamo quanto i paranoici di successo, Hitler o Stalin, fossero tali per la loro capacità di risvegliare la paranoia dormiente nell’uomo comune“. Il paranoico è spesso una figura carismatica, che riesce a coinvolgere nella follia lucida la massa, contagiando la collettività in uno stile di pensiero privo di ogni tipo di sfera umana e solidale.

Il volume Nella mente di un terrorista, Zoja dialoga con Omar Bellicini, redattore italo-algerino, sulle cause dell’odierna violenza islamica. Lo psicoanalista cerca di spiegare cosa muove l’istinto dei terroristi, “e lo fa attraverso l’incontro con una teoria dell’inconscio che ha approfondito, piú di altre, il rapporto tra la società e le scelte individuali: la psicologia analitica di Carl Gustav Jung, una scuola di pensiero tra le piú significative del Novecento. Un insegnamento che parte da un presupposto: nessun uomo è un’isola. Luigi Zoja è un’autorità internazionale nel campo della psicoanalisi junghiana.“

Luigi Zoja è uno studioso e psicoanalista di fama mondiale, si è formato professionalmente al Carl Gustav Jung Institute di Zurigo. Svolge la sua professione a New York, è presidente dell’International Association for Analytical Psychology (IAAP) ed è stato presidente dell’Associazione Internazionale di Psicologia Analitica.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 127 volte, 1 oggi)