FERMO – Per fortuna non ci sono stati feriti nel crollo avvenuto nella mattinata del 14 maggio, prima dell’inizio delle lezioni, in un’aula dell’Itis Montani dove è venuto giù un tetto.

E vedendo le immagini diramate dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco si capisce bene il perché: scatti impressionanti, paragonabili a un bombardamento.

Per fortuna, come già detto in precedenza, non c’era nessun studente al momento del crollo. Sul posto i Vigili del Fuoco e un funzionario tecnico per la messa in sicurezza e le verifiche di agibilità di quella parte dell’istituto.

Particolarmente complesse le operazioni di messa in sicurezza, perché la zona interessata si trova a fianco delle puntellature della chiesa di Sant’Agostino, danneggiata dal terremoto del 2016. Infiltrazioni d’acqua nella capriata o la vetustà dell’immobile tra le prime cause ipotizzate del cedimento.

Ecco il video diramato dal Comando Provinciale di Vigili del Fuoco di Ascoli e Fermo

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.