ASCOLI PICENO – Ultima chiamata per l’Ascoli Picchio. Nella serata del 18 maggio al Del Duca, contro il Brescia, nella gara valida per la 42a, ed ultima, giornata del campionato di Serie B ConTe.it 2017/2018, i bianconeri si giocano la permanenza in cadetteria.

Ascoli-Brescia, lo stadio comincia a riempirsi: in tribuna due ex amatissimi ovvero l’ex capitano Di Donato e il bomber, mai dimenticato Soncin

Gli uomini di Cosmi, reduci dal successo in terra abruzzese contro il Pescara per 1-0, si giocano tutto in questa ultima gara; con una vittoria i bianconeri si assicurerebbero un altro anno di Serie B. Di fronte, un Brescia che potrebbe confermare la sua presenza nella serie cadetta anche se arrivasse una sconfitta. Comunque, anche in caso di risultato negativo, l’Ascoli avrà la possibilità di giocarsi la salvezza ai play-out.

Ascoli-Brescia, durante il riscaldamento si fanno già sentire i tifosi bianconeri in Curva Sud

Nell’Ascoli torna a disposizione Emanuele Padella, mentre non sarà presente per squalifica Tommaso Bianchi, autore del gol vittoria in quel di Pescara. Per Daniele Buzzegoli non ci sarà spazio neppure in panchina. Nel Brescia, invece, non saranno sicuramente della gara Torregrossa e Furlan, non convocati dall’allenatore Ivo Pulga.

Ascoli-Brescia, la splendida coreografia della Curva Sud mentre le squadre stanno per entrare in campo

FORMAZIONI 

ASCOLI PICCHIO (3-5-2) Agazzi; De Santis (dal 74′ Kanouté), Gigliotti, Cherubin (dal 45’+2 Padella); Mogos, D’urso, Addae, Baldini (dal 59′ Rosseti), Pinto; Clemenza, Monachello. All. Cosmi. A disposizione: Lanni, Venditti, Mengoni, Rosseti, De Feo, Parlati, Castellano, Ganz, Padella, Florio, Kanouté, Mignanelli

BRESCIA (4-3-1-2) Minelli; Coppolaro, Gastaldello, Lancini, Longhi; Martinelli, Tonali, Ndoj (dal 46′ Bisoli); Curcio (dal 79′ Dall’Oglio); Spalek (dal 73′ Okwonkwo), Caracciolo. All. Pulga. A disposizione: Pelagotti, Somma, Embalo, Okwonkwo, Dall’Oglio, Bisoli, Rivas, Cancellotti

Arbitro: Federico La Penna di Roma 1. Assistenti: Cangiano; Opromolla. Quarto uomo: Marini

Ammoniti: Coppolaro (B), Ndoj (B), Gastaldello (B), Addae (A), Martinelli (B), Rosseti (A), Longhi (B)

Note: Prima della gara il saluto dello stadio a Rossano tifoso di Porto Sant’Elpidio scomparso due settimane fa. 6693 gli spettatori totali

CRONACA

Finisce 0-0 tra Ascoli e Brescia. Un punto che salva i lombardi e che costringe i bianconeri a giocarsi la salvezza attraverso i play-out contro la Virtus Entella

45’+5 – Monachello solo davanti a Minelli viene fermato per fuorigioco.

5′ di recupero

90′ – Incredibile occasione per l’Ascoli: incursione sulla destra di Addae, sul suo cross si scatena una mischia confusa in area che nessun giocatore bianconero riesce a convertire in rete

88′ – Contropiede clamoroso fallito dal Brescia: Tonali e Caracciolo, soli contro Agazzi, si fanno fermare dal portiere bianconero. Sulla ripartenza dell’Ascoli viene ammonito Longhi per un intervento falloso

87′ – Conclusione da fuori di Rosseti, respinta da Minelli in angolo

85′ – Serpentina pericolosa di Clemenza sulla sinistra, il suo cross pericoloso viene bloccato in due tempi da Minelli, che poi rimane a terra, indispettendo il Del Duca

81′ – Dall’Oglio segna solo davanti ad Agazzi, ma l’assistente aveva già interrotto il gioco per fuorigioco

79′ – Anche il Brescia effettua l’ultima sostituzione: fuori lo stremato Curcio, dentro Dall’Oglio

75′ – Proprio Okwonkwo si rende pericoloso: la sua conclusione di sinistro, all’interno dell’area di rigore, viene deviata e non va molto lontana dal palo alla sinistra di Agazzi

74′ – Ultimo cambio nell’Ascoli: dentro Kanouté, fuori De Santis

73′ – Secondo cambio anche per il Brescia: fuori Spalek, al suo posto Okwonkwo

68′ – Ancora Clemenza per l’Ascoli: punizione dai 30 metri con traiettoria arcuata che per poco non scavalca Minelli; il portiere bresciano è riuscito, comunque, a deviare sul suo palo destro

67′ – Gara che si fa sempre più tesa, scatenando molte proteste dopo qualsiasi fischio arbitrale

63′ – A terra Tonali che tarda a rialzarsi, innervosendo i giocatori e lo staff dell’Ascoli

62′ – Ammonito Rosseti per proteste, dopo un fischio ai danni di Monachello

61′ – Conclusione dai 25 metri di Clemenza; il sinistro, centrale, viene respinto da Minelli

59′ – Secondo cambio nell’Ascoli: Rosseti subentra a Baldini. Formazione ora più offensiva alla ricerca dei 3 punti salvezza

56′ – Dopo lo spavento iniziale l’Ascoli sta provando a riguadagnare campo

48′ – Ammonito Martinelli nel Brescia per un fallo irruento su Clemenza

48′ – Occasione per il Brescia: gran sinistro di Longhi dai 25 metri; il pallone colpisce l’incrocio dei pali alla destra di Agazzi

46′ – Cambio all’intervallo per il Brescia: dentro Bisoli, fuori Ndoj

SECONDO TEMPO

Finisce un primo tempo molto teso: 0-0 tra Ascoli Picchio e Brescia

45’+2 – Primo cambio nell’Ascoli; non ce la fa Cherubin, dentro Padella

45’+2 – Si accende una mischia vicino alla panchina dell’Ascoli. Alla termine della stessa viene ammonito Addae

1′ di recupero

44′ – Rimane a terra Cherubin per un colpo al ginocchio destro. Il difensore deve abbandonare il campo almeno temporaneamente

40′ – Altra grande occasione per l’Ascoli: conclusione dal limite da parte di Clemenza; il tiro di prima intenzione lambisce il palo alla sinistra di Minelli

35′ – Pressione dell’Ascoli che è si è un po’ allentata negli ultimi minuti; prova allora a venire fuori il Brescia, ma con scarsi risultati

25′ – Sono già tre i gialli per il Brescia. Ancora una volta atterrato Pinto, questa volta da Gastaldello

23′ – Secondo giallo della serata, questa volte per Ndoj. Brutta la sua entrata su Pinto

18′ – Il primo giallo della gara è per il Brescia: ammonito Coppolaro

14′ – Occasione clamorosa per l’Ascoli: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il colpo di testa da pochi metri di Baldini viene miracolosamente respinto da Minelli

12′ – Avvio abbastanza bloccato al Del Duca: Ascoli e Brescia sentono l’importanza della gara e per ora si stanno studiando

7′ – Altra punizione dal limite per i bianconeri, questa volta da posizione più centrale. Anche la battuta di Clemenza, tuttavia, viene deviata dalla barriera

3′ – Punizione dai 20 metri per l’Ascoli: la conclusione di Mogos si infrange sul muro del Brescia

PRIMO TEMPO

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 811 volte, 1 oggi)