ROMA – Gli sbalzi termici con l’improvviso ritorno della pioggia e del freddo stessano le api che restano negli alveari e dimezzano la produzione di miele.

È la Coldiretti a lanciare l’allarme sugli effetti delle condizioni climatiche avverse che stanno ostacolando il lavoro delle api in occasione delle principali fioriture, dal tarassaco all’acacia.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.