ASCOLI PICENO – Ulteriori e cospicue opere di ripristino sulla viabilità provinciale sono state oggetto di quattro Conferenze di Servizio che si sono svolte ieri, 14 giugno, a palazzo San Filippo, per acquisire pareri e nulla osta nell’ambito del secondo e terzo stralcio Piano interventi Provincia – Anas post sisma. Alle riunioni hanno preso parte funzionari dell’Anas, dell’Ente Parco, dell’Arpam, del Servizio Viabilità della Provincia e dell’Ufficio Tecnico dei Comuni coinvolti. Complessivamente ammonta a circa 9 milioni e 100 mila euro l’importo dei lavori che, recepite quanto prima le prescrizioni, saranno oggetto di appalto attraverso la predisposizione dei relativi atti.  

Entrando nel merito delle strade che saranno oggetto di restyling: sulla S.P. n. 7 Boscomartese, nel territorio del Comune di Acquasanta Terme, sono in programma 7 interventi per 6,5 milioni di euro distribuiti per circa 4 chilometri e diretti ad aumentare il grado di sicurezza dopo le problematiche evidenziate dai fenomeni sismici. In questo caso, la maggior parte dei cantieri consisteranno in opere di protezione caduta massi, sistemazione del fondo stradale e asfaltatura.

La seconda conferenza di servizi si è incentrata sulla S.P. n. 24 Dell’Ascensione dove, in territorio del Comune di Ascoli Piceno, saranno eseguiti lavori di sistemazione di versante per circa 600 mila euro.

Saranno invece finanziati, con una somma di un milione di euro, gli interventi di messa in sicurezza del versante dal Km. 8+700 al Km. 8+850 e le opere di sostegno dal Km. 8+985 al Km. 9+215, che riguarderanno la S.P. n. 20 Colle d’Arquata.

Infine, sulla S.P. n. 129 ‘Trisungo – Tufo’ nel Comune di Arquata, saranno finanziati con 1 milione di euro attività di protezione del ciglio di valle mediante gabbionate, rivestimenti corticali e paratie di micropali.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 119 volte, 1 oggi)