ANCONA – Sono 549 gli evasori totali scoperti nelle Marche dalla Guardia di Finanza nell’ultimo anno e mezzo di attività. Il dato è emerso nel corso della cerimonia ad Ancona per il 244/o della Fondazione del Corpo. Soggetti sconosciuti al Fisco hanno evaso 162 milioni di euro di Iva, offrendo servizi e beni a prezzi inferiori a quelli correnti con grave minaccia per la libera concorrenza.

La Finanza ha eseguito sequestri per 40 milioni di euro e confische per 7 milioni di euro nei confronti di grandi evasori fiscali. Intensa anche l’attività contro corruzione e sprechi: controllati appalti per 158 milioni di euro di cui 132 milioni di euro con assegnazione irregolare. Da verifiche su contributi di autonoma sistemazione in zona sisma, a Camerino, sono emerse indebite percezioni per 500 mila euro.

A settembre ci sarà un cambio al vertice delle Fiamme Gialle Marche: il gen. di brigata Gianfranco Carozza, destinato al corso alti studi di formazione per la difesa a Roma, lascerà il posto al gen. di brigata Fabrizio Toscano.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.