MONTI SIBILLINI – “Leggiamo con forte preoccupazione il diniego del Parco dei Sibillini al cantiere temporaneo per le ditte che hanno in appalto i lavori di ripristino della Sp 136. Consapevoli dell’enorme valore ambientale del luogo, siamo altresì convinti della necessità di ripristinare la viabilità, affinché si possa tornare a una normalità che purtroppo manca dal 24 agosto 2016″.

Così in una nota la Cia Marche. “Chiediamo al Parco una soluzione ragionevole e celere – si legge nel testo – affinché non si creino ulteriori ritardi e difficoltà per le aziende agricole e pastorali, già duramente colpite dalle avversità. Ripristinare la Sp 136 significa anche agevolare il turismo, attività fondamentale per l’area, per questi motivi auspichiamo una soluzione anche alternativa ma immediata”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 40 volte, 1 oggi)