PIZZO META – Riecco il sereno, meteorologicamente parlando, sul Festival ideato da Neri Marcorè per rilanciare le zone montane marchigiane dopo gli eventi sismici del 2016.

A Pizzo Meta, nel Maceratese, splende il sole con un gradevole venticello rinfrescante. In molti hanno raggiunto il “palco verde” per ascoltare Mario Biondi, ospite della quarta tappa di “RisorgiMarche”.

Infatti, alle 16 del 7 luglio, le strade di accesso all’area concerto erano chiuse per esaurimento dei parcheggi disponibili nelle aree previste per l’arrivo delle auto.

Presente, come sempre, Neri Marcorè, protagonista ieri dopo la pioggia caduta in abbondanza durante l’esibizione di Simone Cristicchi e Gnu Quartet, interrotta a metà concerto. L’artista si era scusato direttamente con i presenti ma con la consueta ironia e gentilezza si era fatto “perdonare” dagli impavidi che avevano raggiunto il luogo designato nonostante il maltempo.

Stavolta è filato tutto liscio dal punto di vista del meteo e c’è stato tanto spazio per le canzoni di Mario Biondi, infatti il pubblico ha apprezzato applaudendo più volte.

Ora un giorno di pausa per il Festival, si riprenderà il 9 luglio a Monte Torrone, sempre nel Maceratese, con Alex Britti.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.