CASTORANO – A luglio verrà presentato il progetto della nuova scuola a Castorano. Dopo gli eventi sismici, del 24 agosto e del 30 ottobre 2016, le scuole materna e elementare di Castorano rimasero lesionate. A seguito dei sopralluoghi effettuati e alle richieste di fondi, il Comune ha ricevuto un finanziamento da parte della Regione Marche di 2 milioni e 500 mila euro.

“Tutto ciò – commenta il Sindaco Daniel Ficcadenti –  è stato possibile grazie al presidente Luca Ceriscioli e alla vice presidente Anna Casini, che ringrazio per la vicinanza e la sollecitudine con cui hanno accolto la nostra richiesta”. Il progetto prevede una nuova scuola non più su 2 plessi ma su un solo: un edificio moderno e attrezzato che risponderà meglio alle esigenze di formazione dei ragazzi di Castorano, che è uno dei pochi comuni della provincia che registra un incremento delle nascite. “La Regione Marche – continua Ficcadenti –  ha inserito la nuova scuola nel primo piano di opere pubbliche per la ricostruzione post sisma. Il nostro sarà il primo edificio scolastico che verrà costruito. Qualche settimana fa è arrivata la definitiva approvazione da parte dell’Ufficio per la ricostruzione, al quale giungono i nostri ringraziamenti”.

L’Amministrazione comunale ha già completato la gara per la progettazione per far partire subito l’iter del bando di gara per l’appalto di costruzione del nuovo plesso. Entro il mese di luglio il progetto sarà presentato alle istituzioni scolastiche e alla cittadinanza per recepire eventuali proposte migliorative e per procedere, poi, alla realizzazione dell’opera.

La scuola sarà in legno e acciaio, avrà un numero di aule sufficienti anche per ospitare eventuali aumenti di sezioni, previsti anche ulteriori spazi per attività ludiche e sportive, oltre che per la socializzazione.

“La nostra sarà una scuola moderna – conclude il Sindaco – a cui verranno assegnate attrezzature di primissimo livello. Esprimo la mia soddisfazione per questo nuovo percorso, che ci sprona ad andare sempre avanti per il bene della nostra comunità”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 73 volte, 1 oggi)