AMANDOLA – Nelle prossime giornate di venerdì 13 e sabato 14 luglio, ad Amandola, avrà luogo un’importante iniziativa culturale e sociale.

Presso l’Auditorium dell’Ex Collegiata, sito in Largo Righi, l’Amministrazione Comunale ha organizzato un evento di “Social dreaming” riguardante, in particolare, gli eventi sismici che hanno colpito il nostro territorio.

Scoperto nella Londra degli anni ’80, il “Social Dreaming” è un esercizio che permette di comprendere ed usare il contenuto dei sogni per creare o ricreare legami mentali, trovare connessioni tra essi e di conseguenza liberarsi da pensieri negativi e generarne di nuovi e positivi.

L’iniziativa, intitolata “I sogni al tempo del terremoto”, si divide in due giornate: venerdì 13 luglio dalle ore 18 alle ore 20 e sabato 14 luglio dalle ore 10 alle ore 13.

Gli interessati, mediante l’ausilio di dottori, psicologi ed esperti in social dreaming, potranno ascoltare o parlare dei ricordi e dei propri sogni relativi agli eventi sismici; rintracciare le paure o le immagini del terremoto, ascoltare le testimonianze o le problematiche di altri partecipanti, così da poter superare, con la sapienza collettiva, i difficili momenti del recente passato.
Il terremoto ha provocato crepe non solo negli edifici, ma, in parte, anche nelle persone ed il Comune di Amandola ha il desiderio di tentare di ricucire anche questi spacchi, perché solo con la condivisione delle difficoltà si può ripartire tutti a pieno.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 101 volte, 1 oggi)