ASCOLI PICENO – Oggi 26 luglio alle ore 11.30 presso la libreria Rinascita di Ascoli, si terrà la presentazione da parte del Prof. Franco Ferretti della gara “Quattro Bandiere una sola casa – sport e ricostruzione”.

Presenteranno il progetto il Prof. Franco Ferretti per la parte sportiva ed il delegato del Presidente della Regione Marche.

“Come lo scorso anno non ci siamo tirati indietro – spiega Franco Ferretti – e siamo stati in prima fila per un evento di spessore come “Un Calcio al Sisma” anche quest’anno il C.S.E.N. Comitato Regionale Marche ha voluto onorare il suo lustro e la sua storia di Primo Ente di Promozione Sportiva ad un progetto di finalità simili che potrà dare una mano nel territorio direttamente a chi ne ha veramente bisogno. Lo sport ha il compito di essere il veicolo di ripartenza di questi territori e noi come Regione Colpita dal sisma ci sentiamo il dovere di aiutare nel nostro possibile ancora queste persone e zone in difficoltà”.

Il progetto “Quattro Bandiere una sola casa – sport e ricostruzione”nasce dall’idea del Prof. Franco Ferretti che è stato a livello mondiale il primo ad intuire l’enorme potenzialità dei diversamente abili creando ad hoc un torneo di ginnastica personalizzata in base alle caratteristiche dell’individuo già nel lontano 1978.

La figura del Prof. Franco Ferretti è notissima nel mondo sportivo, ha vinto oltre cinquanta titoli mondiali nei diversi sport. Li ha vinti sia come atleta che come dirigente/tecnico ed ultimamente 12 medaglie con la sua società sportiva affiliata FGI / CSEN.

Il progetto “Quattro bandiere” sarà una gara di Karate Integrato che si svolgerà se possibile in Piazza del Popolo. Parteciperanno i rappresentanti di tutte le regioni colpite dal Sisma. (Marche – Umbria – Lazio – Abruzzo). Sarà svolto nell’occasione del progetto “Carovana” altra manifestazione di football integrato patrocinata anche dal Comune di Ascoli Piceno.

“Saranno premiati tutti i partecipanti e gli introiti saranno devoluti al progetto M.U.L.A. – conclude Ferretti – che ci ha scelti per aiutarli nella ricostruzione post sisma. Il M.U.L.A. ha scelto il C.S.E.N. in quanto primo ente di promozione sportiva e di promozione sociale. Il M.U.L.A. titolare del Fondo Strategico Permanente ci ha assicurato che le somme ricavate saranno messe a disposizione per far ripartire delle attività produttive nelle zone colpite dal sisma sotto l’egida della Regione Marche”.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.