ASCOLI PICENO – Meritano approfondimenti le dichiarazioni rese nell’interrogatorio della scorsa settimana nel carcere di Ascoli Piceno da Innocent Oseghale, il nigeriano accusato dell’omicidio di Pamela Mastropietro.

Per questo, a quanto riportato da una nota dell’Ansa, la Procura di Macerata, che aveva secretato gli atti al termine dell’interrogatorio, ha deciso di sentirlo di nuovo.

L’audizione è stata fissata per il 31 luglio, sempre nel carcere di Marino del Tronto alla presenza dei legali dell’indagato e per il tramite di un traduttore, visto che Oseghale, che non parla perfettamente l’italiano, ha chiesto di parlare in inglese. Non si conosce il contenuto delle dichiarazioni rese dal 29enne nigeriano, accusato di omicidio, vilipendio e distruzione di cadavere, spaccio di droga.

Nei precedenti interrogatori aveva ammesso episodi di spaccio, di aver fatto da tramite per l’acquisto di droga fra Pamela e un connazionale, negando l’omicidio.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.