ROMA – Nel pomeriggio il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, insieme con il presidente dell’Umbria Catiuscia Marini, ha incontrato il ministro per gli Affari regionali Erika Stefani (Lega) per avviare il percorso istituzionale, che vede lavorare congiuntamente le due Regioni per una maggiore autonomia, come previsto dall’articolo 116 della Costituzione. “Un incontro molto positivo” ha dichiarato il presidente Ceriscioli al termine dell’incontro.

“ll ministro – ha detto il governatore – ha ascoltato le richieste di Marche e Umbria. Ci siamo soffermati sull’elenco dei temi sui quali si chiede l’autonomia, in particolare beni culturali, protezione civile e sanità. È stata accolta la proposta di firmare un accordo preliminare per lavorare su tavoli di lavoro su temi specifici e abbiamo accolto anche la disponibilità del ministro per una visita nelle due regioni. E’ stato possibile avviare questo percorso di autonomia perché siamo due Regioni virtuose su diversi aspetti, dalla sanità al bilancio. Siamo Regioni benchmark per il sistema sanitario regionale e utilizziamo le risorse con rigore, riuscendo ad offrire comunque servizi di alta qualità per i cittadini. Il tema dell’autonomia ci permette di gestire questioni molto importanti e di poter incidere in modo più determinante per creare quel circolo virtuoso e quel valore aggiunto che permette all’economia di crescere su diversi aspetti come per esempio per il turismo”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.