ROMA – “Una maggioranza che non considera la questione drammatica del terremoto una priorita’. Questo il giudizio unanime
che è emerso  da numerosi Sindaci e amministratori delle aree colpite dagli eventi sismici iniziati ad agosto del 2016, che hanno partecipato a una conferenza stampa del gruppo parlamentare di Forza Italia del Senato con il Presidente Anna Maria Bernini e i senatori eletti su questi territori.”

“E’ un terremoto sul quale si stanno spegnendo i riflettori e per il quale sono state tradite le promesse della campagna elettorale: meno burocrazia; Sindaci protagonisti; ripresa dell’economia con la creazione di vere zone franche; dichiarazione di aree di crisi per tutti i Comuni e utilizzo dei fondi strutturali europei; proroga delle assunzioni di personale per gli enti locali; norme tecniche certe per la ricostruzione; misure adeguate per l’anno scolastico; sostegno economico per le imprese e i professionisti: estensione ai comuni dell’isola di Ischia delle misure di emergenza della protezione civile; misure per evitare le sanzioni della procedura d’infrazione comunitaria per gli aiuti alle imprese coinvolte dal terremoto de L’Aquila.”

“Ebbene di tutto questo non vi e’ traccia nel decreto milleproroghe sebbene siano cose promesse in campagna elettorale. Eppure grazie all’impegno del Presidente Antonio Taiani l’Europa ha reso disponibili oltre 2 miliardi di euro. Si stanno tradendo intere comunita’ e impegni assunti tra le forze politiche. Il 24 agosto e’ tra pochi giorni ed e’ il secondo anniversario di un evento tragico: non andate a fare altre passerelle”. Lo afferma, in un nota, Marcello Fiori, coordinatore nazionale enti locali di Forza Italia.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.