ASCOLI PICENO – “Il progetto per la rigenerazione urbana del quartiere di Monticelli redatto dal Comune di Ascoli a valere sul ‘bando periferie’ non è tra quelli che subiranno il provvedimento di sospensione previsto dal Decreto Milleproroghe.

Così il sindaco di Ascoli, Guido Castelli, in una nota dopo il citato provvedimento emesso dal Governo: “Il comune di Ascoli infatti, grazie alla qualità della propria proposta progettuale, è risultato tra i primi 24 comuni d’Italia ad ottenere il finanziamento e, in quanto tale, a beneficiare del primo, originario stanziamento di 500 milioni disposto dalla Presidenza del Consiglio”.

Il primo cittadino aggiunge: “Il Milleproroghe, al contrario, ha previsto la sospensione degli effetti di un ulteriore stanziamento di 2 mld con cui il Governo Renzi aveva stabilito di finanziare tutti i 96 progetti residuali che erano stati proposti dai comuni capoluogo d’Italia – conclude – Fatta questa premessa, ritengo utile e doveroso  che la Camera, quando vaglierà il provvedimento il prossimo 11 settembre, riveda i meccanismi di sospensione così da non inficiare il lavoro dei tanti comuni che sono sono prodigati per giungere ad un avanzato grado di maturazione della progettualità”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.