ANCONA – Via libera a maggioranza dal Consiglio regionale delle Marche ad una proposta di legge che aggiorna la normativa regionale sui vaccini: l’atto è passato a larga maggioranza, 20 voti a favore, sei contrari (Lega e M5s).

L’accesso ai servizi per l’infanzia (0-3 anni), di competenza della Regione, viene subordinato all’obbligo vaccinale previsto dalle legge Lorenzi e ai coordinatori dei servizi è demandato il compito di verificare il rispetto dell’obbligatorietà.

“La legge regionale nasce – secondo il relatore di maggioranza Fabrizio Volpini (Pd) – di fronte al ‘limbo’ in attesa delle scelte del Governo in tema di obbligatorietà dei vaccini. Un anno dopo l’entrata in vigore della legge Lorenzin – ha aggiunto – le coperture vaccinali (obbligatorie e consigliate), stanno salendo. Interrompere questo trend positivo è antiscientifico e forse pericoloso”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.