ASCOLI PICENO – Sabato 8 settembre, presso il Palazzetto dello Sport “Ezio Galosi”, si terrà il II Memorial “Antonio Bellini”.
Prima dell’inizio delle gare, alle ore 15.30 si terrà una partita della vecchia squadra della Barbagrigia Ascoli calcio a 5, prima storica squadra di calcio a5 di Ascoli Piceno, degli anni’80.

Il Memorial in ricordo di Antonio Bellini vedrà la partecipazione di tre squadre tra le più importanti nel panorama nazionale del calcio a 5. Prima dell’inizio però la storica società ascolana torna in campo ad aprire le danze.

L’ex giocatore, allenatore e fondatore con Barbagrigia, della storica società ascolana, Gabriele Cinelli, racconta la storia e i trascorsi sportivi della Barbagrigia: “Tutto era nato per passione, il calcio a 5 era agli inizi e noi abbiamo rappresentato il calcio a5 ad Ascoli. Abbiamo iniziato nel 1980 nel primo campionato italiano, che si giocava al campo centrale del Foro Italico a Roma che segnò la nostra prima uscita ufficiale come Barbagrigia. Nel 1982 partecipammo al primo campionato italiano, a Chianciano, classificandoci al 5° posto nelle fasi finali. Nel 1983 ottenemmo la 4°posizione nelle fasi finali ad Ancona. Nel 1985, un ottimo 2° posto in Coppa Italia a Fabriano. Nel 1987, arrivammo 3° nelle fasi finali a Palermo. Nel 1988, ancora un 5° posto a Merano. Nel 1989 a Roma, 4° classificati. Nel 1990 a Bologna, 5° classificati. Nel 1990/91 si è disputato il primo campionato a giorone unico a 20 squadre e ottenemmo la salvezza.”

“Abbiamo avuto in squadra giocatori come Bernardino Giordani, campione del mondo universitario con oltre 20 presenze in nazionale, grazie poi a 5 giocatori della nostra squadra, Giordani, Pallotta, Costantini, Tarli e Cappelli le Marche vinserò per la prima volta il Torneo delle Regioni (che prima era stato sempre vinto dal Lazio), era il 1988 e si svolgeva ad Arezzo. Nel 1991/92 partecipammo al Campionato di Serie C ripartendo subito con una promozione in B, campionato al quale partecipammo fino al 1996. Qualche giocatore continuò anche in serie A come Giordani.”

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.