ASCOLI PICENO – Giovedì 6 settembre alle ore 20.30, al Teatro dei Filarmonici di Ascoli, arriva il Festival “Crescendo” con un quintetto formidabile composto da Giovanni Sollima, Francesco Manara, Federico Guglielmo, Luigi Puxeddu e il violista Vladimir Meldelssohn.

Il quintetto accoglierà le esperienze musicali della modernità, accostandole alla grande tradizione. Il programma di Giovanni Sollima prevede alcuni brani di Schubert come Adagio e Allegretto, Quintettino dello Scacciapensiero di Boccherini e Fandando.

Diventato biennale, il Festival si presenta con un’offerta molto ricca e qualificata. Settembre, ad Ascoli, significa musica classica e contaminazioni cercando di portare spettatori da tutte le Marche e da tutta Italia.

Crescendo 2018 – afferma Emanuela Antolini, presidente e coordinatrice artistica di ascolipicenofestival – sarà più che mai un evento destinato a un pubblico vasto, che ama la musica classica, ma che è curioso di conoscere nuove declinazioni della grande musica. L’artista che forse quest’anno più ci rappresenta è Giovanni Sollima che, partendo da una solida preparazione classica, spazia attraverso infinite sperimentazioni e ricerche.

Il Festival internazionale di musica, organizzato dall’associazione culturale ascolipicenofestival e fondato 22 anni fa da Michael Flaksman, si svolgerà quest’anno dal 6 al 28 settembre. In cartellone ci sono 10 concerti con la partecipazione di 19 artisti, molti in residenza, e ben 85 elementi dell’Orchestra Giovanile del Conservatorio di Pechino in tournée in Italia.
Crescendo 2018 vede tra i suoi principali protagonisti Elio (ex Storie Tese), il geniale cantante, oltre che raffinato musicista, il quale con molta serietà si dedica all’ironia più graffiante e fuori schema, e il celebre violoncellista Giovanni Sollima che con il suo strumento esplora sempre nuove frontiere.

Tra gli appuntamenti più significativi di questa edizione del Festival c’è, il 12 settembre, nell’auditorium Neroni della Fondazione, un esperimento mai effettuato: un concerto al buio, in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi Ascoli Fermo, mettendo tutti, non vedenti e vedenti, nella stessa condizione sensoriale di ascolto della musica.

L’associazione ascolipicenofestival ringrazia, per la realizzazione di Crescendo 2018, in particolare il Comune di Ascoli Piceno, la Regione Marche e l’Amat che hanno creduto nel progetto, per la prima volta biennale, sostenendolo.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.